Home Atti consiliari Situazione medici di famiglia a Praiano. Interrogazione M5S

Situazione medici di famiglia a Praiano. Interrogazione M5S

162
0

Il 31/05/2019 il dott. Pontecorvo, uno dei due medici di famiglia con sede a Praiano, è andato in pensione.

Sollecitati dai cittadini e grazie all’interessamento del nostro portavoce Nicola Provenza, abbiamo approfondito riguardo la possibilità di procedere all’assegnazione di un incarico provvisorio ex art.38 ACN-Medicina Generale per dare la possibilità ai suoi ex assistiti di non dover spostarsi in un altro comune per consultare il proprio medico di famiglia.

Questa possibilità non è percorribile purtroppo. Ci teniamo a spiegare ai cittadini come funziona questo meccanismo: ogni medico di famiglia può prendere in carico un massimo di 1500 assistiti (dai 14 anni in su, per i minori c’è il pediatra). Per il nostro sub-ambito territoriale (comprendente i 12 Comuni della Costiera, senza Vietri sul Mare), incluso nel distretto sanitario Asl 63 Cava de’ Tirreni/Costa d’Amalfi, il numero di medici di base operanti sul territorio a tutto il 2019 sono 21, per un totale di 31.500 persone assistibili. I residenti maggiori di 14 anni in questi comuni sono circa 28.100 (fonti ISTAT al 1/1/2018).

Per cui, considerando i medici già presenti sul territorio, c’è un margine di circa altre 3.400 persone assistibili. A livello di ambito territoriale dunque, non saremo identificati come zona carente almeno fino al 01/01/2020, e quindi non ci saranno nomine di nuovi medici.

Siccome la copertura del territorio per l’assistenza di base avviene per ambito territoriale, non per singolo Comune, non c’è alcun vincolo di legge né per l’Asl né per la Regione che stabilisca che nel Comune di Praiano debba essere residente un medico di famiglia. Fatta salva la volontà del medico stesso che in autonomia può decidere liberamente di avere il suo studio a Praiano.

Quali possibilità ci sono a questo punto?

Qui entra in gioco l’Amministrazione comunale come interlocutore del distretto sanitario per sollevare la problematica ed arrivare a soluzioni ed accordi condivisi con l’ente competente. In primo luogo, si doveva agire tempestivamente. In secondo luogo, è indispensabile che essa si renda parte attiva in un rapporto di dialogo e collaborazione con il nostro distretto sanitario affinché si individuino, tra i medici che hanno ancora un margine per farsi carico di nuovi assistiti, dottori disponibili ad espletare parte del loro lavoro nel Comune di Praiano assorbendo gli assistiti praianesi rimasti senza medico di famiglia.

In terzo luogo, avrebbe potuto proporre, in via temporanea, una facilitazione in termini di strutture pubbliche dove poter far ricevere i pazienti, come ad esempio i locali della Guardia Medica, per incentivare i dottori provenienti da altri comuni a fare studio anche a Praiano.

Abbiamo interrogato il Sindaco, la Giunta Comunale e l’Assessore Caso per sapere cosa è stato fatto per far fronte a tale situazione, perché non si è agito per tempo, perché non si è provveduto ad informare correttamente i cittadini sulla situazione attuale e quali azioni si intende intraprendere anche in vista del pensionamento, a fine anno dell’unico medico di base attualmente operante nel Comune di Praiano.

 

interrogazione medici di famiglia M5S

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.