Home Movimento 5 Stelle Dialoghi tra la comunità e il Movimento 5 Stelle in Costiera amalfitana

Dialoghi tra la comunità e il Movimento 5 Stelle in Costiera amalfitana

171
0

Lo scorso mercoledì 14 Febbraio, i candidati del Movimento 5 Stelle sono scesi anche per le strade della Costiera amalfitana per incontrare i cittadini ed informarli del programma di governo, ma soprattutto per ascoltare da vicino le loro problematiche quotidiane totalmente dimenticate (per alcuni, mai conosciute) tra le mura sicure dei palazzi da coloro che finora ci hanno governato.
Abbiamo parlato con molti cittadini, commercianti ed imprenditori. È emerso da diversi racconti di vita che oggi in Italia il cittadino onesto non ha vita facile. Non ci sono soltanto i soprusi cui vanno incontro ad esempio gli imprenditori pressati dalla malavita, ma anche dipendenti e datori di lavoro che lottano per sopravvivere alla giungla burocratica che li soffoca, ad un fisco non sempre equo, alla concorrenza sleale di chi invece questa fatica non la fa e non ne paga le conseguenze.
I candidati del M5S hanno inoltre incontrato una rappresentante dell’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali la quale ha esposto le difficoltà dei lavoratori stagionali in costiera, soprattutto dopo la riforma della NASPI e il Jobs Act consegnando loro una lettera.
Andrea D’Antuono, storico commerciante di Amalfi e storiografo del Centro di Storia e Cultura Amalfitana, ha espresso serie preoccupazioni sui danni che sta provocando il turismo di massa in termini di effettivo benessere e sostenibilità per il territorio, e sul pericolo che ciò costituisce per le antiche botteghe artigiane, come la centenaria tradizione della carta a mano, molte delle quali hanno chiuso battenti o cambiato settore.
L’imprenditore Salvatore Aceto, titolare di un’attività di eccellenza nell’ambito della produzione e della trasformazione del limone Sfusato Amalfitano IGP, che si tramanda da diverse generazioni e che coniuga agricoltura e turismo in un connubio ecosostenibile, ha illustrato le grandi difficoltà che oggi i piccoli e piccolissimi agricoltori della costiera hanno in termini di trasparenza burocratica, chiara interpretazione delle norme, e della necessità ad esempio di permettere di manutenere i muretti (cosiddette “macere”) a secco con pratiche facilitate o di tutelare con più efficienza i prodotti locali, come lo Sfusato, per far sì che la tutela del prodotto non diventi protezione di un “marchio” slegato da esso.
Il Movimento 5 Stelle ha posto, tra i 20 punti per la qualità della vita degli italiani, due punti fondamentali per far sì che la strada più facile sia quella della legalità e dell’equità e non il contrario.
Vogliamo abolire 400 norme inutili, che si contraddicono fra loro e contengono richiami su richiami, favorendo interpretazioni contrastanti e incerte, e intraprendere una seria lotta alla corruzione, che oltre a causare un grave danno economico al paese, inficia anche il sistema più esemplare se non abbiamo strumenti idonei come la raspo per i corrotti, le intercettazioni telefoniche e gli agenti sotto copertura che possano difenderlo a vantaggio dei cittadini onesti.
I candidati hanno poi incontrato il presidente dell’associazione Distretto Turistico Costa d’Amalfi Andrea Ferraioli ed alcuni soci. Alcune delle problematiche rilevate in questo caso riguardano: i problemi di viabilità sempre crescenti, con la necessità di potenziare il trasporto pubblico via terra e via mare e di monitorare i flussi di traffico e di conseguente inquinamento, la necessità di fare una riflessione e uno studio sulla capacità ricettiva massima del territorio, un maggior controllo del sommerso che danneggia tutte le imprese che lavorano onestamente, l’assenza di coordinamento per le politiche sul turismo e la sovrapposizione di competenze tra vari enti e istituzioni, la difficoltà di applicare nella pratica il principio contributivo nell’ambito dell’imposta di soggiorno, la mancanza di una seria politica di pianificazione urbanistica del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.